per leggere la mail del server cliccare sull'icona grazie!

Top Panel
Sei qui: HomeServiziProgettiProgetto alfa

Progetto alfa

Scritto da  Pubblicato in Progetti Venerdì, 19 Ottobre 2012 14:28

Il Progetto A.L.Fa.
''Armonizzare Lavoro e Famiglia"
IL NOSTRO CENTRO È STATO ACCREDITATO PER L’EROGAZIONE DEI SERVIZI TRAMITE I VOUCHER DI CONCILIAZIONE DEL PROGETTO A.L.fa.
SERVIZI DI CURA ED ASSISTENZA ALLA PERSONA
-TRASPORTO DISABILI
-ATTIVITA’ EDUCATIVE, SOCIALIZZANTI E LANBORATORIALI
-RIABILITAZIONE INDIVIDUALE E DI GRUPPO (psicomotricità)
-SOSTEGNO SCOLASTICO E DOPOSCUOLA
1)I suddetti servizi sono erogati, prevalentemente, nell’ambito del “ PROGETTO A.L.Fa”
2) Se richiesti anche a pagamento diretto.
Cos’è il progetto A.L.Fa?
Il Progetto A.L.Fa. - Armonizzare Lavoro e Famiglia è un progetto pilota con l’obiettivo di contribuire ad incrementare la partecipazione al mercato del lavoro di donne e soggetti a rischio di esclusione sociale, gravati da carichi di cura.
Cos’ è il Voucher di conciliazione?
Il voucher è un buono per l’acquisizione di servizi di cura ed assistenza alla persona, destinato a coloro che non hanno tempo e modo di partecipare pienamente al mercato del lavoro perché devono occuparsi della famiglia. Il voucher deve essere speso presso fornitori specializzati, iscritti nell’elenco regionale costituito nell’ambito del progetto A.L.Fa. per varie tipologie di servizi (ad esempio: asili nido, servizi diurni per disabili, case di riposo, assistenza domiciliare per diverse tipologie di utenti, etc.), ed ha un valore pari a € 516,46 mensili, per un periodo di fruizione non superiore ai 6 mesi. Chi sono i beneficiari?
Destinatari dei voucher di conciliazione e servizio sono persone inoccupate, disoccupate o occupate, prioritariamente donne, residenti in Sicilia, che devono fronteggiare situazioni di cura nei confronti di figli minori fino ai 12 anni, anziani non autosufficienti, disabili, malati cronici non autosufficienti e/o malati terminali.
Per poter ottenere il del voucher, i beneficiari occupati devono essere in possesso di regolare contratto di lavoro (ad esempio: dipendenti a tempo determinato/indeterminato, lavoratori a progetto, co.co.co., lavoratori occasionali, professionisti, lavoratori autonomi, etc.).
I beneficiari disoccupati/inoccupati devono partecipare ad attività di:- formazione (anche a pagamento); work experiences; - iniziative finanziate nell’ambito della programmazione regionale, nazionale, comunitaria, con priorità a quelle finanziate dal POR Sicilia; ovvero frequentare: università; master; stage/tirocini; - inserimento al lavoro
Per quali servizi può essere richiesto il voucher?
·per i figli minori fino ai 12 anni: ad esempio, frequenza a servizi pubblici o privati e/o fruizione di servizi privati a domicilio, quali ad esempio: asili nido, scuole materne, baby-parking, ludoteche, baby sitting, collaboratrici familiari con mansioni di bambinaie, servizi proposti nell’ambito di attività estive, pre e post scuola offerto da scuole materne ed elementari, centri diurni aggregativi ed educativi;
·per gli anziani non autosufficienti: ad esempio: assistenza domiciliare/assistenza domiciliare integrata, frequenza a Centri di accoglienza diurni per anziani e a strutture per la riabilitazione; ·per i diversamente abili, malati cronici non autosufficienti e/o malati terminali: ad esempio: assistenza domiciliare, frequenza a Centri di accoglienza diurna, attività associative.
Chi eroga il servizio?
I voucher, finanziati dal Dipartimento Formazione Professionale dell’Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana tramite Italia Lavoro Sicilia, sono utilizzabili presso enti iscritti ad un elenco regionale di fornitori di servizi di cura e assistenza alla persona, appositamente istituito per l’erogazione dei voucher di conciliazione e servizio nell’ambito del progetto A.L.Fa. Si tratta di associazioni ed enti di promozione sociale, organismi della cooperazione, cooperative sociali, fondazioni, enti di patronato, organizzazioni di volontariato non a scopo di lucro.

Letto 2109 volte Ultima modifica il Mercoledì, 31 Ottobre 2012 09:09
Altro in questa categoria: « Progetti Progetto DopoScuola »